Chi Sono

                                Once upon a time .... 


C'era una volta un bambino che, a Milano, negli anni settanta, andava dal fotografo lì vicino e si faceva impressionare la carta fotografica con le sue foto.

Non aveva i soldi per un ingranditore, ma prendeva quel pacchetto a prova di luce e correva a casa dove, nella luce rossa della lampadina, sviluppava quelle piccole stampe fotografiche.

Odore di Neutol e fissaggio, non usava pinzette, gli piaceva sentire sulle dita la leggera scivolosità dello svilppo, l'odore di acido acetico del bagno di arresto.

La frenesia di vedere gli faceva inquinare i bagni e, a volte, le stampe erano piene di impronte e macchiate di fissaggio.

Poi il bambino è cresciuto, a 14 anni trova lavoro come fattorino in uno studio fotografico, gli capita a volte di fare l'assistente al fotografo:
flash ... cambiare la lampadina, "attento scotta!"
"passami un altro chassis",
riesce a sgattaiolare in camera oscura,
impila le stampe che escono dalla smaltatrice rotativa ......
è come vivere in un sogno, è il suo sogno.

Era solo un lavoretto estivo, poi le superiori, l'università (mai terminata)....

Trova lavoro come stampatore in un laboratorio fotografico, entra così nel mondo della fotografia dalla porta di servizio, come "usava" una volta.

Poi assistente in uno studio fotografico, poi il trasferimento in Toscana nel 1987, l'inizio dell'attività in proprio ....

Ecco! il suo sogno è realizzato ... ma tutti i sogni hanno un prezzo ....


Ma questa è un'altra storia.....
Comments